la forma del libro

Nel 1452 Gutenberg stampa il primo libro, la Bibbia a 42 linee.
Da quel momento la stampa a caratteri mobili si diffonde rapidamente in tutta Europa. Già nel 1460 erano numerose le tipografie in tutte le più importanti città. L’Italia, soprattutto per le commissioni delle autorità ecclesiastiche che avevano bisogno di testi sacri, messali e breviari, diventa il centro della produzione libraria. Nella sola Venezia nel 1470 Continua a leggere

scintille

Oggi c’è stata l’ultima lezione del mio corso “Editoria Digitale”. Per 4 settimane ho avuto davanti una sala con più di 30 redattori di grande esperienza, anche se con competenze e conoscenze molto diverse tra loro. Tutti hanno mostrato interesse.

Per me è stata, oltre che una bella esperienza umana, l’occasione per mettere ordine tra i tanti libri, appunti, impressioni e considerazioni che ormai da dieci anni “raccolgo” sul tema ebook e co.
I libri, la lettura, i lettori stanno cambiando e la consapevolezza di stare assistendo “dal vivo” a un momento epocale per il mondo dell’editoria è a volte, per me, una sensazione eccitante, che stimola come non mai alla sperimentazione.

Chissà se, oltre a un bel po’ di nozioni e numeri di sicuro noiosi, sarò riuscita a trasmettere loro anche una scintilla di entusiasmo.